Tosse cardiaca nel cane: come riconoscerla e rimedi per contrastarla

Come accade negli umani, anche nei nostri amici a quattro zampe possono verificarsi patologie varie e riconoscere i sintomi è importante per poter agire in fretta e contrastare l’insorgenza di complicazioni. Per esempio, riconoscere la tosse cardiaca nel cane può essere fondamentale per assicurargli le cure necessarie il prima possibile ed uno stile di vita adeguato.

Infatti, anche se pure i cani possono sviluppare tosse che spesso indica la presenza di un disturbo respiratorio (polmonite, tracheite, bronchite, etc.), in determinati casi questo sintomo può essere un segnale collegabile ad una patologia cardiaca e non respiratoria.

La tosse cardiaca nel cane si presenta principalmente negli esemplari anziani e generalmente è accompagnata da affaticamento, inoltre è più probabile sentire il cane tossire di notte. In questi casi è importante accompagnare Fido dal veterinario al più presto per i controlli necessari.

Tosse cardiaca nel cane: diagnosi

Il veterinari generalmente effettua un esame cardiologico che inizialmente consiste nell’esaminare le mucose, valutazione delle pulsazioni e ascolto cardiaco per verificare se c’è un soffio al cuore.

Miocardiopatie dilatative e insufficienza della valvola mitralica sono tra le patologie più comuni che si riscontrano dopo aver effettuato gli esami necessari, disturbi piuttosto comuni che per essere diagnosticati correttamente e per stabilire se occorre una terapia medica vengono studiati e riscontrati anche sottoponendo il cane ad un elettrocardiogramma e ad un’ecocardiografia. Non solo, quando si verifica la tosse cardiaca nel cane e viene accertata una malattia cardiaca talvolta il veterinario consiglia anche una radiografia polmonare che permette di verificare se c’è un accumulo di liquido nei polmoni, conseguenza che i può riscontrare quando il cane ha problemi cardiaci.

Stabilita la diagnosi e l’eventuale terapia, il cane generalmente può condurre una vita normale, a patto che vengano eseguite le indicazioni dettate dal veterinario e che il cane conduca uno stile di vita sano a livello fisico ed alimentare. Inoltre è fondamentale accompagnare il cane ai controllo semestrali o annuali.

Tosse cardiaca nel cane: rimedi naturali

Oltre a far seguire al cane la terapia indicata dal veterinario, per alleviare la tosse cardiaca nel cane in commercio esistono anche dei prodotti naturali, dei cardiotonici che possono essere acquistati già pronti per essere somministrati al cane sotto forma di tisane o come pillole oppure che si possono creare in casa, mescolando varie erbe con proprietà utili.

Per esempio, la radice di zenzero ha proprietà antiinfiammatorie, stimola la circolazione sanguigna e ha effetti antiossidanti, quindi si presta ad essere utilizzato per contrastare la tosse cardiaca nel cane e assicurargli una buona salute del cuore.

Anche il ginkgo biloba viene utilizzato per prevenire malattie cardiache nel cane, infatti ha proprietà anticoagulanti, riduce il colesterolo alto, fluidifica il sangue e  contrasta i problemi circolatori che spesso sono collegati alle malattie cardiache, mentre le pacche del biancospino hanno effetti stabilizzanti sul polso, rafforzano il cuore, aumentano e fluidificano il flusso sanguigno e rende il cuore più tollerante per la mancanza di ossigeno, aspetti importanti per un cane con la tosse cardiaca o che comunque non è più giovane e può andare incontro a disturbi cardiaci.

Altri rimedi naturali per contrastare la tosse del cane li trovate qui: https://www.animalpedia.it/rimedi-naturali-per-la-tosse-nel-cane-301.html