Come si effettua la pulizia dentale nei cani e perché è importante farla

Grazie ad un PH basico difficilmente i cani sviluppano carie, ma già dal terzo anno di età possono soffrire di ascessi, gengiviti, alitosi ed altre patologie del cavo orale, la pulizia dei denti nei cani è un’azione fondamentale proprio per prevenire questo genere di disturbi.

Come capire se il cane ha bisogno di una pulizia dei denti

Una delle cause che possono creare vari problemi al cavo orale del nostro amico a quattro zampe è il tartaro.

La presenza di tartaro che si deposita di solito sui denti e nella gengiva sottostante può portare allo sviluppo di gengiviti, periodontiti e persino alla caduta dei denti, per questo motivo è importante controllare se c’è presenza di tartaro nella bocca del cane e accompagnarlo dal veterinario che deciderà come agire.

La placca è un altro fattore che può creare seri problemi al cane se non viene tolta. Come nel caso del tartaro, anche la placca si forma sotto la gengiva e inizialmente può creare infiammazione, alito cattivo e gengiviti che provocheranno dolori a fido e manifesterà difficoltà a masticare il cibo.

Anche in questo caso è necessario portare il cane dal veterinario che controllerà il cavo orale e deciderà se deve effettuare la pulizia dei denti del cane.

Recapitolando, per capire quando è il caso di rivolgersi dal veterinario per la pulizia dei denti del cane è importante osservare i comportamenti del cane (la difficoltà nella masticazione oppure il rifiuto del cibo sono segnali abbastanza chiari) e controllare se c’è presenza di placca o tartaro. Inoltre l’alito cattivo è un altro segnale che spesso indica scarsa igiene del cavo orale.

Come avviene la pulizia dei denti nei cani

Dopo aver portato il cane dal veterinario per un controllo, se viene prescritta la pulizia dei denti il medico procederà ad effettuare la pulizia dopo aver effettuato un’anestesia generale al nostro fido.

L’intervento costa circa 100 euro, dura più o meno un’ora e la rimozione di placca e tartaro avviene attraverso l’utilizzo di uno strumento ad ultrasuoni che non danneggia la salute degli animali.

Come prevenire i disturbi del cavo orale nei cani

Oltre ad eventuali interventi necessari per la pulizia dei denti nei cani è bene osservare determinate regole per evitare l’insorgere di malattie gravi che possono compromettere la salute del vostro cane.

Una delle prime regole è lavare i denti di fido sin dalla tenera età. Il veterinario vi consiglierà come procedere, che tipo di spazzolino usare, il dentifricio più adatto e dove acquistare l’occorrente, oppure consultate questa pagina: https://www.wikihow.it/Pulire-i-Denti-del-tuo-Cane

Anche l’uso di bastoncini in pelle di bufala, biscotti speciali e crocchette particolari sono di aiuto per evitare l’alito cattivo, prevenire tartaro e placca, ecc. Qui potete acquistare diversi prodotti adatti: http://www.bitiba.it/

In conclusione possiamo affermare che effettuando la pulizia dei denti nei cani si evitano malattie gravi al cavo orale che portano alla perdita dei denti e a disturbi gravi che possono peggiorare la qualità della vita del nostro amico, mentre la prevenzione è necessaria per evitare la formazione di tartaro e placca che creano cattivo odore, infiammazioni ed altri fastidi.